FESTIVAL INTERNATIONAL DE FILMS DE FEMMES

dal 22 al 30 marzo 2019, è in corso la  41° edizione del Festival Internazionale del Cinema delle donne a Parigi Creteil_Val de Marne, storico e fondamentale Festival , che raccoglie le  produzioni filmiche delle donne dal mondo ampio, nei suoi vari aspetti di immaginari e produzioni.
In competizione: lungometraggi di finzione e documentari e corti

“le grand mixage / métissage” il tema conduttore di questa edizione. Secondo la sua tradizione, questo Festival dedica grande attenzione alle produzioni delle donne da mondi lontanti, o vicini ma eccentrici alle scene più canoniche degli immaginari e dei poteri,  segnate dalle soggettività delle donne nelle loro più diverse propensioni.
In questa edizione 41°, focalizzata sul metissage che abitiamo, di fronte ai grandi sconvolgimenti del mondo, negli incontri di società e nel migrare  dei popoli, il festival raccoglie le emergenze della contemporaneità, come enunziato nell’editoriale della programmazione 2019. “Questa 41° edizione sarà l’occasione per riunire donne registe e creatrici la cui vocazione è quella di dare a vedere, ascoltare, condividere … corpi, voci, spiriti, relazioni umane.
Sono registe di fiction, documentari, cortometraggi che sanno come portarci verso sentimenti condivisi e di convivenza…
Ospite d’onore sarà la franco/martinicana EUZHAN PALCY che offre l’opportunità, attraverso la sua opera, di onorare il ricordo di Nelson Mandela e la difficile nascita della democrazia nel paese dell’apartheid.
Un ricordo  particolare a Jocelyne Saab, recentemente scomparsa e già onorata ospite del Festival nel 2008 ed a Kira Muratova, importante regista ucraina, anche lei scomparsa nel 2018.
Gli incontri con le registe e le artiste in conferenze  e momenti dedicati, si tengono oltre che presso la Maison de la Culture, sede Centrale del Festival, in P.za S. Allende (metro linea 8), anche al cinema La Lucarne, dove si svolgerà il focusLe grande mixage” con incontri dedicati e visioni di film sui temi delle differenze
Diretto da Jackie BUET.
Cura della fotografia e delle immagini di Karine Saporta
Per le diverse sezioni ed il programma dettagliato delle visioni e degli incontri, rimandiamo alle informazioni dirette

circola

Circolo del Cinema a soggettività femminista, attivo dal 1996 da Cagliari al mondo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *