Loredana Rotondo

Loredana Rotondo: radio, TV, comunicazione pubblica tra professionalità e passione politica femminista.

Loredana Rotondo è autrice di trasmissioni radio e tv per la RAI dal 1969 al 1996, e poi capo struttura di Rai International e Rai Educational.
Laureata in scienze politiche a Bari, sua città natale, poi borsista Fulbrigth alla State University of New York-Rockfeller Foundation, è stata assunta in Rai per concorso, ci tiene a precisare.

Sin dal suo arrivo in Rai indaga il rinnovamento dei format e l’uso possibile delle nuove tecnologie dal punto di vista della “libertà femminile da liberare”convinta che la cultura della comunicazione di massa chieda maggiore attenzione e riflessione condivisa sul portato – simbolico e politico – delle immagini.

Loredana RotondoIl suo interesse per le nuove tecnologie e le modalità della comunicazione, condiviso con alcune altre donne dell’impegno femminista dai primi anni ’70 al presente, è stato la scommessa e l’occasione per misurarsi con le condizioni della professione e i limiti posti dalle politiche aziendali, come racconta nel video  “Quasi ineffabile. Una femminista alla Rai” realizzato nel 2004 da PorticoTV, visibile on line in www.women.it. 

Nei suoi diversi capitoli:

  • Ingresso in Rai. 1969 Chiamate Roma 3131
  • 1975-1980 gli anni della Riforma Rai
  •  L’irruzione del videotape
  •  1978 Processo per stupro
  • 1980 a.a.a. offresi
  • 1996-1999 Progetto Donna
  •  2000-2004 Rai Educational: VUOTI DI MEMORIA

Il suo impegno professionale e di ricerca l’ha portata a realizzare, all’interno della struttura Rai, un gruppo di lavoro molto speciale, segnato dall’intreccio di relazioni femminili ed un’attenzione particolare alle storie passate e presenti delle donne: il primo esteso progetto di simbolico femminile realizzato in Rai.
Per la rubrica “Vuoti di Memoria” di Rai Educational nel 2002 progetta e realizza 15  ritratti di donne e uomini singolari. Tra i tanti segnaliamo qui Goliarda Sapienza. L’arte di una vita  e Alzare il cielo. Ritratto di Carla Lonzi con la regie sapienti e amorose di Manuela Vigorita e Gianna Mazzini.

Una intervista dettagliata sul suo lavoro si può trovare al sito di PorticoDonne (i video sono visibili solo con Esplorer e Real Player. Il tempo di caricamento è alquanto lungo)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *