Ulrike Ottinger

 

Regista cult, molto amata o molto stigmatizzata. Graffiante a aggressiva rispetto agli stilemi sessuali ed ai conformismi ideologici, soggetto nomade e desituato: irriducibile, trasgressiva, aggressiva, iconoclasta e ironica trichster. Produce tutto il suo cinema in autonomia economica e di pensiero.

Nata nel 42 a Costanza, dal 59 al 61 studia arte a Monaco. Dal 62 al 68 è a Parigi come pittrice e fotografa. Dal 69 al 72 è attiva alla Galerie Press di Costanza. Fonda e dirige il cineclub dell’ Università di Costanza Visuell. Dal 72 inizia a lavorare nel cinema insieme a Tabea Blumenschein. Dal 1973 vive a Berlino.

Nel 1983 progetta e mette in scena Clara di Elfriede Jelinek allo Staatsthearer di Stoccarda. Nel 1986 mette in scena Begierde und Fahrerlaubnis di Jelinek a Graz.

Nel 1989 riceve il premio federale del cinema per la migliore scenografia con Giovanna d‘Arco di Mongolia.

Sceneggiature pubblicate:

Madame X  eine absolute Herrscherin. Francoforte, Stroemfeld/Roter Stern, 1980
Freak Orlando. Berlino, Medusa, 1981

Filmografia:

1973 Berlinfieber – Wolf Vostell (Febbre berlinese – Wolf Vostell), 16mm, colore, 12′
1972/74 Laokoon & Sohne (Laocoonte e i figli), 16mm, b/n, 48.
1975 Die Betorung der Blasen Matrosen (La seduzione dei marinai blu), 16mm, colore, 47′
1977 MadameX – eine absolute Herrscherin (Madame X – una dominatrice assoluta),16 mm, colore, 147′
1979 Bildnis einer Trinkerin – Aller jamais retour (Ritratto di una bevitrice), 35 mm, colore, 107′
1981 Freak Orlando, 35 mm, colore, 126′.
1983 Dorian Gray im Spiegel der Boulevardpresse (Dorian Gray agli occhi della stampa scandalistica), 35 mm, colore, 151′
1985 China. Die Kunste – der Altag (Cina, le arti, la quotidianità) 16mm., colore, 270′. Documentario
1986 Superbia – der Stolz (episodio di Sieben Frauen – Sieben Sunden), 35 mm, colore, 15′
1987 Usinimage, 35 mm, colore, 10.
1988/89 Johanna d’ Arc of Mongolia (Giovanna d’ Arco di Mongolia), 35 mm, colore, 165′
1990 Countdown (Conto alla rovescia), 16 mm, colore, 189. Documentario
1991/92 Taiga, 16 mm, colore, 501′. Documentario
1997 Exil Shanghai, 16 mm, colore, 271′. Documentario


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *